Un weekend da corsari. Nel 19° turno, ultimo del girone di andata, è stato il segno “2” ad andare per la maggiore con otto vittorie su dieci gare (solo il Carpi ha mantenuto il fattore campo). Un ruolino nel quale spiccano i successi del Sassuolo a San Siro, favorito da un super Consigli, il 5-1 del Napoli a Frosinone e il ritorno alla vittoria della Lazio.

I singoli? Buoni e cattivi, come sempre nella nostra Top&Flop!

 

topTop

Andrea Consigli (Sassuolo)

Nel weekend dei super-portieri (si guardi alle prestazioni di Sorrentino, Donnarumma, Handanovic e Bizzarri) è riuscito a sovrastare tutti con una gara monstre. Ha sbarrato la strada ripetutamente a Icardi e Ljajic rispedendo al mittente ogni tentativo nerazzurro. Una performance che acquisisce ancor più valore, alla luce della brutta gara col Frosinone.


Marek Hamsik (Napoli)

Premiare Higuain è diventato quasi un esercizio di stile. Per questo abbiamo scelto un uomo che, insieme al goleador principe del campionato, potrebbe essere il vero segreto del successo del Napoli. Lo slovacco è tornato sui livelli, ritrovando l’originaria posizione in campo e la fiducia nei suoi mezzi. Quarto gol stagionale al Frosinone e la sensazione che la doppia cifra non sarà un miraggio.


Lorenzo Pasciuti (Carpi)

La rivincita dell’eroe minore. Lorenzo Pasciuti da Castelnuovo Magra, centrocampista classe ’89 del Carpi, è entrato ufficialmente nella storia del calcio italiano. La sua impresa? Trovare il gol con la stessa maglia dalla serie D alla serie A. “E pensare che non mi consideravano all’altezza neanche della C2”, ha commentato a caldo. Chapeau di fronte alla sua determinazione.


flopFlop

Massimo Zappino (Frosinone)

Dà il via alla goleada del Napoli con una non uscita su corner, praticamente lo vede passare accanto a sé e si sposta come se stesse giocando a palla avvelenata. Poi ha anche il coraggio di protestare con l’addizionale chiedendo un fallo mai avvenuto.


Mattia Destro (Bologna)

Gli capita la chance di sbloccare il risultato dal dischetto e si fa parare il rigore di piede da Bizzarri. Continua nella sua stagione con più luci che ombre nonostante il rendimento del Bologna sia molto migliorato di recente.


Josef Martinez (Torino)

Sullo 0-0 ha due occasioni da gol lanciato solo davanti a Skorupski ma riesce a sbagliarle entrambe. Emblema della confusione totale del Torino in questo periodo, non sfrutta la chance da titolare che gli dà Ventura.

 

Di seguito tutti i giocatori che in questa giornata si sono fatti notare, nel bene e nel male!

ARTICOLI SIMILI