Si riduce a tre il contingente italiano in Nba. È degli ultimi giorni, infatti, la notizia dell’accordo di Gigi Datome con il Fenerbahce, squadra turca che gli consentirà di fare una gran rentrée in Europa dopo le esperienze formative ma poco soddisfacenti con Detroit e Boston. Il capitano della Nazionale tornerà così a calcare il palcoscenico dell’Eurolega, con l’obiettivo di sollevare il trofeo e rimarcare alle franchigie statunitensi il loro grave errore di valutazione. Buon per il ct azzurro Pianigiani che potrà beneficiare sin da subito della presenza di Gigione nel ritiro pre-Europeo. Una manifestazione che, per la prima volta, potrebbe vedere la nostra Nazionale presentarsi con la portaerei americana al gran completo, ben integrata da una nutrita rappresentanza di giocatori che hanno maturato esperienza nell’ultimo campionato.

datome_fen

Come anticipato, però, le norme Nba impediranno a Belinelli, Bargnani e Gallinari di lavorare a pieno regime con la squadra prima di cinque settimane dall’esordio nella competizione, in programma il prossimo 5 settembre. Appuntamento dunque al 1° agosto. E a proposito dei tre, c’è un comune denominatore tra loro: sono tutti con la valigia pronta. Anzi, i primi due conoscono già la destinazione mentre il terzo è in attesa.

Marco da San Giovanni in Persiceto ha staccato subito il pass per prolungare l’esperienza a stelle e strisce: l’ex Fortitudo e Virtus, dopo aver privilegiato l’aspetto sportivo passando ai San Antonio Spurs quasi al minimo salariale (subito ripagato dalla storica vittoria nella gara del tiro da tre all’All Star Game 2014 e dall’anello nello stesso anno), ha scelto di monetizzare quanto di buono fatto finora passando ai Sacramento Kings del vice-presidente Vlade Divac con un ricco contratto da 19 milioni di dollari.

beli

Ha sfiorato la stessa destinazione anche Andrea Bargnani (si sarebbe ricomposto il tandem già visto a Toronto con i Raptors) che, proprio quando sembrava tutto fatto con i Kings, ha scelto di accettare la nuova sfida dei Brooklyn Nets. Lascia, dunque, i Knicks dopo un’esperienza tutt’altro che memorabile, ma non si muoverà da New York abbracciando il progetto di una squadra in completa ricostruzione, a seguito delle spese folli degli ultimi anni. Partito Deron Williams, i suoi nuovi compagni saranno Brook Lopez e Thaddeus Young, reduci da ricchi rinnovi contrattuali, e con ogni probabilità anche Joe Johnson.

Chi ha ancora una parte di futuro da scrivere è Danilo Gallinari. Nelle ultime ore si è parlato di un interessamento dei Boston Celtic, ma non è escluso che possa rimanere ai Denver Nuggets. Il più talentuoso giocatore italiano ha finalmente superato i problemi al ginocchio che gli hanno fatto saltare un’intera stagione e buona parte della seguente e continua a lavorare sodo per presentarsi al meglio al via della nuova season. Comunque e dovunque andrà, ci sarà da divertirsi a giudicare dalla voglia che sprizza da tutti i pori in questa fase di preparazione.

SIMILAR ARTICLES

0 143

0 252