C’era una volta Milan-Juventus, lo scontro diretto per eccellenza, tra le due squadre che hanno vinto di più in Italia. Oggi, Milan-Juventus, è una gara con altri equilibri. Da un lato la Juventus pluricampione, dall’altro un Milan che non sa più vincere. Ma Milan-Juventus, oltre che sfida tra club più titolati, è anche il riflesso di una rivalità che supera quella calcistica e sconfina in quella politica e territoriale: Milano contro Torino, le due città che insieme a Genova compongono il cosiddetto triangolo industriale.

LE STATISTICHE

Rossoneri e bianconeri si sono incontrati 225 volte in gare ufficiali: 86 le vittorie della Juve, 66 quelle del Milan. Bilancio che pende a favore del club torinese anche grazie alle ultime annate ‘no’ del Milan, non più al livello dei top club europei. Infatti, le ultime 8 vittorie, in 9 confronti, sono proprio della squadra di Allegri.

ALTRI NUMERI

Altre statistiche interessanti delineano ancora di più un quadro che assegna alla Juve il titolo di favorita: il Milan, infatti, negli ultimi 7 confronti giocati a San Siro in Serie A, non è riuscito a segnare più di solo gol. Da due gare di campionato non segna in casa, ma non arriva a tre match interni di fila senza reti da dicembre 2007. È dall’agosto 2010, invece, che i bianconeri non subiscono gol per otto gare esterne consecutive in campionato. La Juve finora ha il miglior attacco della Serie A con 31 gol, e nessuna ha segnato più reti di testa della squadra bianconera: al contempo, però, il Milan è una delle tre squadre a non averne ancora concesse con questo fondamentale.

UOMINI CHIAVE

Sempre per le statistiche, i due uomini chiave potrebbero essere Kalinic e Higuain. Il primo, in gol contro il Chievo, ha trovato la rete in tutti gli ultimi tre match di campionato giocati contro la Juve; il secondo ha segnato 4 gol nelle prime 4 sfide con il Milan, ma nessuno nelle ultime 4.

Nikola Kalinić Milan

COME STANNO LE DUE SQUADRE

Le due squadre arrivano a questo match con una vittoria fresca nel turno infrasettimanale ma con esigenze molto diverse: da un lato la Juve rincorre il primo posto occupato dal Napoli, dall’altro il Milan rincorre la classifica stessa, con un bisogno enorme di scalarla dopo un trend molto negativo.
La Juve parte da un gradino di chances più alto rispetto al Milan, ma i rossoneri proveranno a giocare sul fattore stadio per strappare ai pronostici un risultato inaspettato.

L’ULTIMO MILAN-JUVE di Serie A

LE PROBABILI FORMAZIONI

Milan (3-4-2-1): Donnarumma; Musacchio, Romagnoli, Zapata; Borini, Kessiè, Biglia, Rodriguez; Suso, Calhanoglu; Kalinic. All. Montella

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain All. Allegri

SIMILAR ARTICLES

0 131
Le coreografie di Lazio e Roma per il derby d'andata della Serie A 2014-2015.

0 61