Chissà se Parola è stato il primo a fare una rovesciata. Di certo, lui è diventato immortale grazie alla copertina sull’album delle figurine. Almeno quanto dall’altra parte dell’oceano è immortale tale Ramon Unzaga, per i sudamericani l’inventore della rovesciata, o meglio della Chilena. E sì, perché Unzaga era cileno, proprio come Mauricio Pinilla, una vita a sforbiciare in provincia, a litigare con gli avversari e a tatuarsi tutto ciò che gli passa per la testa, compresa la sfiga. Chi altro si sarebbe tatuato sulla schiena la sfiga? Lui l’ha fatto, ed ecco che la traversa contro il Brasile è diventato una metafora di vita: “Ad un centimetro dalla gloria“. Quando si tratta di sforbiciare, però, Pinilla c’è sempre. Il gesto tecnico visto contro il Sassuolo è di primissima fattura. Non è la rovesciata classica, perché fatta con il sinistro su cross dalla sinistra. Un gesto tecnico complicatissimo, nello stesso weekend in cui Benteke alleggerisce la sconfitta del Liverpool a Manchester, sponda United, con un’acrobazia da tramandare ai posteri.

Tra i giocatori più abili ad effettuare questo gesto tecnico, tra i più apprezzati del calcio e sempre in grado di lasciare a bocca aperta compagni, avversari e spettatori, segnaliamo il messicano Hugo Sanchez del Real Madrid, Marco Van Basten (Ajax e Milan), Gianluca Vialli (prima Sampdoria, poi Cremonese), e ovviamente Pelè, sia in campo che… sul set cinematografico! Vediamo qualche rovesciata indimenticabile. Ne abbiamo selezionate dieci, ma potevano essere molte di più!

Y. DJORKAEFF, INTER-ROMA (1997)


M. BRESSAN, FIORENTINA-BARCELLONA (1999)


W. ROONEY, MAN. UNITED-MAN. CITY (2011)


RIVALDO, BARCELLONA-VALENCIA (2001)


G. VIALLI, JUVENTUS-CREMONESE (1994)


I. PROTTI, BARI-FIORENTINA (1995)


RONALDINHO, BARCELLONA-VILLARREAL (2006)


Z. IBRAHIMOVIC, INGHILTERRA-SVEZIA (2014)


S. LORIA, ATALANTA-CHIEVO (2006)


VAN BASTEN AJAX-DEN BOSCH (1987)


PELÈ, “IN FUGA PER LA VITTORIA” – BONUS TRACK

Nulla a che vedere con il calcio giocato, ma se il cinema ha scelto Pelè per la rovesciata che cambia le sorti di una guerra, un motivo ci sarà!

  • Marco

    Piccolo refuso Van Baste(m). Bell’articolo! E cmq una rovesciata, chiunque la esegua, è sempre una meraviglia per gli occhi di un appassionato, a prescindere dalla propria fede calcistica.