È cominciata anche quest’anno l’International Champions Cup, torneo amichevole estivo itinerante, giunto alla quinta edizione, che porta alcune delle principali squadre d’Europa a sfidarsi in altri continenti. Anche quest’anno ci sono più squadre italiane che prendono parte alla competizione: Inter, Juventus, Milan e Roma sino a fine luglio rappresenteranno la Serie A all’estero in partite di grande fascino.

Aubameyang Milan-Borussia Dortmund

TRE GRUPPI DIFFERENTI

La composizione dell’International Champions Cup è piuttosto particolare, perché oltre alla divisione in tre zone alcune squadre giocano un numero di partite inferiore rispetto ad altre. È il caso del Milan, che ha iniziato a Guangzhou perdendo 1-3 con il Borussia Dortmund (doppietta dell’ex Pierre-Emerick Aubameyang, obiettivo del faraonico mercato rossonero) e che giocherà di nuovo soltanto sabato col Bayern Monaco, perché poi dovrà fare ritorno in Italia per preparare il terzo turno preliminare di Europa League contro l’Universitatea Craiova (andata 27 luglio in Romania, ritorno il 3 agosto), facendo saltare il derby con l’Inter a Nanchino, casa di Suning. Sono tre le nazioni diverse che ospitano il torneo: tre partite a Singapore, quattro in Cina e le restanti dodici negli Stati Uniti, in quello che è il gruppo più corposo. I rossoneri giocano solo in Cina, l’Inter anche a Singapore, mentre Juventus e Roma sono nella zona americana e peraltro proprio un derby italiano in terra straniera chiuderà l’evento, domenica 30 luglio al Gillette Stadium di Foxborough.

Luciano Spalletti Inter

PRECAMPIONATO DI SPESSORE

Lo scopo dell’International Champions Cup è portare le grandi sfide fuori dai confini europei, specialmente negli Stati Uniti dove si riempiono stadi da centomila spettatori (tre anni fa Manchester United-Real Madrid al Michigan Stadium ha fatto registrare la cifra record di 109.318 presenti), ma è anche un modo utile per le squadre di avvicinarsi alla stagione giocando partite già di un certo prestigio. Il Milan ha ridotto la sua presenza, ma l’Inter giocherà con Lione, Bayern Monaco e Chelsea, test che serviranno a Luciano Spalletti per capire quanto dover migliorare la rosa dopo il fallimento dell’anno scorso. A Juventus e Roma tocca il meglio: i bianconeri sfideranno Barcellona e PSG prima del derby, i giallorossi apriranno la zona americana coi parigini e poi se la vedranno col Tottenham. Per non farsi mancare nulla sono in programma anche un derby di Manchester a Houston e soprattutto il piatto forte di quest’anno, il Clásico Barcellona-Real Madrid all’Hard Rock Stadium di Miami (notte fra il 29 e 30 luglio, 1.30 ora italiana). Amichevoli sì, ma di valore.