Venerdì 23 dicembre, al Jassim Bin Hamad Stadium di Doha, in scena Juventus-Milan, ventinovesima edizione della Supercoppa Italiana. È la nona volta che la manifestazione si svolge al di fuori dei confini italici, la seconda volta in Qatar. L’unico precedente tra le due squadre che si contenderanno il titolo risale al 2003, quando la Juventus riuscì ad imporsi sui rossoneri, ma solo ai calci di rigore.

stadio-doha

Differente è il cammino che le due squadre hanno intrapreso in campionato. La Juventus lo domina già da cinque anni ed anche questa stagione è proiettata alla conquista dello scudetto, il sesto consecutivo, avendo già un margine di 7 punti sulla Roma diretta concorrente ed inseguitrice. I bianconeri possono vantare uno score di tutto rispetto con 7 vittorie all’attivo su 11 finali di Supercoppa disputate. Fondamentali sono i recuperi in difesa: molto probabilmente mister Allegri potrà contare su due baluardi del pacchetto arretrato come Barzagli e Chiellini. Una vittoria fungerebbe da coronamento alla scorsa stagione, per dare ulteriore lustro alla “Vecchia Signora”.

juve

Il Milan, invece, dopo gli ultimi anni di difficoltà sta disputando una stagione finalmente diversa, grazie ad alcuni giovani prodigio come Donnarumma e Locatelli e a mister Montella che oltre ad aver trovato la quadratura del cerchio, sta donando alla squadra la giusta mentalità per poter far bene anche per il futuro. I rossoneri hanno conquistato 6 volte la Supercoppa perdendo solo 3 finali. Lontani sono i fasti del passato ed una vittoria venerdì sarebbe una grossa iniezione di fiducia per tutto l’ambiente.

Questo trofeo di “mezza stagione”, che sembra niente ma invece è tanto, fa gola a entrambe le squadre. Una è alla ricerca della ciliegina sulla torta, l’altra di conferme. Il Milan non solleva un trofeo al cielo da cinque anni, la Juve non vuole lasciare agli altri neppure le “briciole”, ingorda com’è di vittorie e di primati.

Nella bacheca di un club, la Supercoppa Italiana pesa certamente meno di uno Scudetto o di una Champions, ma nessuna grande squadra, con una mentalità che si rispetti, sottovaluta o sminuisce una finale. Soprattutto se la rivalità, come in questo caso, è fortissima.

Difficile dire chi sarà la favorita, l’ultima parola spetta al campo di Doha, che scotta, scotta tantissimo.

Probabili formazioni

JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon, Barzagli, Rugani, Chiellini, Alex Sandro, Khedira, Marchisio, Sturaro, Pjanic, Dybala, Higuain. All. Allegri

MILAN (4-3-3): Donnarumma, Abate, Paletta, Romagnoli, Kucka, Locatelli, Bertolacci, Suso, Bacca, Bonaventura. All Montella