Lo spettacolo è qui in NBA, mai come adesso. Pronti per le semifinali di Conference, con 8 squadre tutte da scoprire. Una sfida all’ultimo canestro, proprio come nel match di gara 7 tra i Clippers e gli Spurs che ha visto uscire dal torneo i campioni in carica. Chi sono adesso i favoriti per la corsa all’anello? Vediamo le 4 sfide, nel dettaglio, e quali sono i possibili fattori che potranno influire sui match in programma nelle prossime due settimane.

Atlanta Hawks – Washington Wizards

Nonostante lo svantaggio del campo, Washington è stata l’unica squadra a fare l’upset. La serie si preannuncia più equilibrata di quanto il pronostico e il record di vittorie di Atlanta durante la regular season possano dire, dal momento che gli Hawks sono un team con una grande chimica ed abbiano bypassato la mancanza di una vera a propria super stella. Washington è la classica squadra da alti e bassi, che non è tra quelle pronosticate di arrivare in fondo, ma è capace di momenti di basket di altissimo livello come ha dimostrato sommergendo Toronto con un sonoro sweep. I Wizards hanno più talento, la chiave della sfida saranno le percentuali della coppia di Washington John Wall e Bradley Beal che nella sfida precedente hanno tirato con percentuali  attorno al 40% che non saranno sufficiente contro la difesa di coach Budenholzer, appena nominato allenatore dell’anno. Importanti saranno anche le giocate di lunghi: la frontline di Atlanta è più talentuosa ma meno ricca di chili e muscoli. La chiave di tutto sarà l’eterno The Truth Paul Pierce a 37 anni suonati ancora decisivo. Pronostico: la logica direbbe Atlanta, ma attenzione alle sorprese.

April 29, 2015 - Atlanta, GA, USA - The Atlanta Hawks Jeff Teague (0) reacts after hitting a shot against the Brooklyn Nets in the final minutes of a 107-97 victory in Game 5 of the Eastern Conference quarterfinals at Philips Arena in Atlana on Wednesday, April 29, 2015. The Hawks now lead the series, 3-2. Brooklyn at Atlanta, Game 5 PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxONLY - ZUMAm67_ April 29 2015 Atlanta GA USA The Atlanta Hawks Jeff Teague 0 reacts After Hitting A Shot Against The Brooklyn Nets in The Final Minutes of A 107 97 Victory in Game 5 of The Eastern Conference Quarter-finals AT Philips Arena in Atlana ON Wednesday April 29 2015 The Hawks Now Lead The Series 3 2 Brooklyn AT Atlanta Game 5 PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxONLY ZUMAm67_

Chicago Bulls – Cleveland Cavaliers

I Cavaliers hanno battuto senza storia i Celtics di Datome, ma si presentano con i cerotti al secondo round vista la perdita per tutti i playoff di uno dei Big ThreeKevin Love, fuori causa per un brutto infortunio alla spalla. Ad organico intatto non ci sarebbe stata storia, in questo modo diventa una sfida apertissima, con i Bulls che recuperano uno dei migliori rookie dell’anno, il montenegrino Nikola Mirotic. Ci vorrà un LeBron James ai massimi livelli per sopperire alle assenze di Love e J.R. Smith, squalificato dopo la rissa con Boston per le prime due gare della serie. James dovrà quindi fare anche da numero 4 tattico vista l’assenza di Love, il cui sostituto in quintetto è Tristan Thompson, ottimo rimbalzista ma giocatore interno che rischia di pestarsi i piedi con il centrone Mozgov. Decisivo sarà il duello tra due grandi playmaker, due tra i primi tre della Lega: Kyrie Irving, fresco di MVP al Mondiale spagnolo e di estensione contrattuale la scorsa estate, e Derrick Rose, finalmente tornato ai suoi livelli dopo gli infortuni. Chicago è più squadra: Jimmy Butler è la sorpresa dell’anno, Pau Gasol, lasciata Los Angeles è ringiovanito di qualche anno; i Cavaliers erano partiti come grandissimi favoriti, hanno fatto delle correzioni durante l’anno sacrificando delle prime scelte per allungare la panchina. Per vincere, Cleveland dovrà chiedere qualche minuto ai suoi veterani ormai sepolti in fondo alla panchina nelle rotazioni di coach Blatt: Miller, Marion e Jones, gente che nella regular season ha visto il campo con il contagocce, ma che adesso (che arrivano le partite che contano) può ancora dire la propria. Minuti di qualità che Blatt chiederà ad ognuno di loro.

Cleveland Cavaliers forward LeBron James runs up the court during the third quarter against the Chicago Bulls at the United Center on February 12, 2015 in Chicago. The Bulls defeated the Cavaliers 113-98. PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxHUNxONLY CHI20150212122 BRIANxKERSEY Cleveland Cavaliers Forward LeBron James Runs Up The Court during The Third Quarter Against The Chicago Bulls AT The United Center ON February 12 2015 in Chicago The Bulls defeated The Cavaliers 113 98 PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxHUNxONLY

Conference più dura ad Ovest. Ecco le due semifinali:

Golden State Warriors – Memphis Grizzlies

La franchigia di San Francisco grandissima favorita dopo aver compilato il miglior record nella storia della franchigia (67-15). Ha spazzato via per 4 a 0 i New Orleans Pelicans nonostante un super Anthony Davis. I Warriors si sono dimostrati troppo più forti, Stephen Curry ha giocato a livelli da MVP, con prestazioni incredibili come quella che ha permesso a Golden State di recuperare un -20 in gara tre, portando la squadra al supplementare con un tripla vicino alla sirena. Rientrerà David Lee, allungando le rotazioni dei lunghi. La sensazione è che i Warriors, con il fattore campo a disposizione, veleggeranno anche in questo secondo turno perché Memphis, dopo una grandissima partenza, è calata nella seconda parte di stagione. L’addizione di Jeff Green ha dato sì qualcosa in più, ma la sfida resta squilibrata. La chiave della serie resta nella battagia sotto i tabelloni: da una parte Bogut e Green, dall’altra la coppia Randolph-Gasol che ha qualcosa in più dal punto di vista tecnico, ma potrebbe soffrire la fisicità dal centro australiano che è molto più importante di quanto dicano i numeri nello schieramento dei Warriors. Golden State favorita d’obbligo.

March 24, 2015 - STEPHEN CURRY (30) waits for play to resume. The Portland Trail Blazers play the Golden State Warriors at the Moda Center on March 24, 2015. NBA Basketball Herren USA Basketball: Portland Trail Blazers vs. Golden State Warriors PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxONLY - ZUMAb135 March 24 2015 Stephen Curry 30 Waits for Play to resume The Portland Trail Blazers Play The Golden State Warriors AT The Moda Center ON March 24 2015 NBA Basketball men USA Basketball Portland Trail Blazers vs Golden State Warriors PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxONLY

Los Angeles Clippers – Houston Rockets

I Clippers vengono dalla straordinaria gara 7 contro i campioni in carica degli Spurs, i Rockets invece non hanno sofferto più di tanto nel derby texano contro i Dallas Mavericks, rimanendo così l’unica componente del Texas Triangle. Qui la serie si preannuncia molto equilibrata, probabilmente si andrà a gara 6 o 7, sebbene i Clippers sembrino galvanizzati dalla vittoria contro San Antonio. Certo, c’è da valutare l’entità dell’infortunio che Chris Paul ha sofferto in gara 7. Senza il playmaker, guida e faro, la partita sarà molto più aperta anche perché Houston sembra ancora un po’ troppo Harden-dipendente. Il barba ha giocato una stagione a livello da MVP ed ha distrutto nel primo turno la difesa di Dallas, ma tutto dipenderà da Howard, troppo lunatico, nonostante la fuga da LA, e mai centro dominante così come reclamava. Houston ha dalla sua una panchina migliore, puntellata con Josh Smith e Corey Brewer ottimi acquisti a stagione in corso. I Clippers hanno un Griffin inarrestabile e un Jordan che, pur limitato dai tiri liberi, resta un grande guardiano dell’area. C’è un rischio: che lo spettacolo possa essere rovinato dalla tattica. Da una parte e dall’altra ci sono tiratori liberi pessimi e, verso fine partita, si potrebbe assistere ad una sequela di falli sistematici che potrebbe costringere gli allenatori a tenere fuori i loro big nei momenti decisivi. Vincerà Houston se Howard riuscirà a star fuori dai problemi di falli e giocherà al suo livello, vinceranno i Clippers se Chris Paul recupererà dall’infortunio e la panchina (Jamal Crawford) produrrà quei punti necessari a fare la differenza. Favorita l’altra Los Angeles.

ARTICOLI SIMILI

0 354