L’ultimo turno infrasettimanale ha riportato la Serie A da se stessa. Tutto l’equilibrio, l’incertezza e tutto quello che tanto aveva divertito nel weekend precedente, si è inceppato. Bruscamente. Perché il Napoli di Benitez è tornato riconoscibile: 4 gol incassati dall’Empoli che si era segnalato per il bel gioco sì, ma non certo per l’attacco frizzante. Eppure la scelta di Andujar continua a lasciare dubbi, Albiol, Britos e Koulibaly non sono da grande e la fase difensiva non funziona. Per questo Benitez continua a lasciare dubbi e, soprattutto, le grandi squadre non sono così discontinue in campionato. È, come si era già capito, una squadra da coppa. Speriamo nell’Europa League.

Lazio e Roma continuano a braccetto: 7 a 0 complessivo tra Lazio e Roma, contro Parma e Sassuolo. La Lazio sta accusando un calo senza De Vrji e Biglia, con Felipe Anderson meno immarcabile. Ma per questo Parma sono bastati il solito Klose e il ritorno di Parolo. Un po’ più complessa la vittoria della Roma, ma altrettanto importante: 3 gol segnati dopo cinque mesi, dimostrazione di non essere più Totti-dipendente e cattiveria giusta in campo. Con la conferma di un super Florenzi ormai erede (con piedi migliori) di Zambrotta e l’improvviso, inaspettato e decisivo guizzo di Doumbia. Sarà un bel derby per il secondo posto, salvo fiammate del Napoli.

IPP20150429 Football - soccer: Serie A, Sassuolo Calcio - AS Rom, Seydou Doumbia,  victor ibarbo xHOCHxZWEIx/xItalyxPhotoxPressx PUBLICATIONxINxGERxONLY Football Soccer Series A Sassuolo Calcio AS Rome Seydou Doumbia Victor IBARBO xHOCHxZWEIx xItalyxPhotoxPressx PUBLICATIONxINxGERxONLY

Fantastica la lotta per l’Europa League. Ha frenato paurosamente, in coincidenza con i saluti di Mihajilovic, la Samp. È crollata, a colpi di turnover e di pensieri di coppa, la Fiorentina. E allora Inter e Genoa ci credono, giustamente. Sarebbe un bel colpo per l’Inter del Mancio, che da quando ha messo Hernanes nel motore sta volando. C’è voluto troppo a trovare la quadra, ma adesso l’Inter, recuperato anche Podolski, potrebbe far filotto. Sarebbe addirittura un capolavoro per Gasperini che, al netto di una squadra non da top 6, e rivoluzionata a gennaio, riuscirebbe in un risultato incredibile. Tutto completamente aperto, all’opposto della lotta salvezza. Non ci sono più speranze per Cagliari e Cesena, mentre aritmeticamente il Parma ha abbandonato la Serie A.

E oggi si riparte, senza sosta. Poi le coppe. Certamente non ci si annoia. In attesa del prossimo (Bet)clic e della prossima schedina da indovinare!