Fantacalcio, che passione! Ormai ci siamo, nella settimana di Ferragosto, ad una settimana dall’inizio della nuova Serie A, tutti gli allenatori e i fantallenatori, chi in spiaggia e chi in ufficio, stanno studiando le griglie, le rose, i calciatori e sognando il grande colpo per la nuova stagione. Proviamo ad individuare tre certezze per ogni ruolo, una possibile sorpresa e un potenziale flop.

Fantacalcio_suggerimenti-2015

Le certezze

Lopez

Diego López (Milan)

È uno dei migliori portieri del campionato e difficilmente con Mihaijlovic in panchina prenderà molti gol. Inoltre nelle aste di solito va via ad un prezzo minore rispetto ai portieri di Roma e Juve, oltre al pararigori Handanovic. Sicurezza.


SepeLuigi Sepe (Fiorentina)

La Fiorentina è stata la rivelazione estiva, lui la rivelazione dello scorso anno. Portiere affidabile con anche qualche guizzo importante. Paulo Sousa è un maniaco della fase difensiva. Certo qualche gol in più dei big lo prenderà, ma i crediti risparmiati possono farvi acquistare qualche giocatore offensivo in più. Promessa.


BizzarriAlbano Bizzarri (Chievo)

La garanzia è il Chievo, squadra che non retrocede mai salvandosi agevolmente. La garanzia è Maran, allenatore capace, spesso sottovalutato. Delle “piccole” è quella che ha sempre la difesa migliore, fantacalcisticamente. Una sicurezza come secondo portiere. Affidabile.


La scommessa

MeretAlex Meret (Udinese)

Può essere una sorpresa nel caso in cui Karnezis abbia qualche difficoltà. Ma soprattutto è il futuro italiano, ancor più di Scuffet. Se fate il fantacalcio con le riconferme, può essere un colpo geniale per le stagioni successive. Futuribile.


Il rischio

RafaelRafael (Hellas Verona)

Un attacco ricco di gol e di aspettative. Una difesa tutta da verificare. Il giovane Gollini che scalpita. Può essere un’annata complessa quella di Rafael, a rischio sia di prendere tanti gol, che di perdere il posto. Pericoloso.


 

difensori_fantacalcio

Le certezze

chirichesVlad Chiricheș (Napoli)

Dopo due estati in cui sembrava arrivato in Serie A, il Napoli lo ha preso per davvero. Fisico importante, piedi buoni e discreto senso del gol. I difensori di Sarri, di solito, fanno tanti gol. Lui non dovrebbe fare eccezione anche perché l’allenatore lo preferisce pure ad Albiol. Certezza.


gonzaloGonzalo Rodríguez (Fiorentina)

Idolo di qualunque fantallenatore, segna con una continuità impressionante. Quasi più gol che cartellini, un centrocampista come rendimento, allietato da ottime (e meritate) pagelle. Due crociati gli hanno negato una carriera da top player. Fenomenale.


bastaDušan Basta (Lazio)

I gol non sono mai stati il suo forte, pur sapendoli fare. Ottimo sia in una difesa a 4 che in un centrocampo a 5, è una certezza assoluta per rendimento e costanza. Il terzo centrale ideale per chi gioca col 3-4-3 o l’ideale per chi usa il modificatore e la difesa a 4. Sufficiente periodico.


La scommessa

oikonomouMarios Oikonomou (Bologna)

Può essere la rivelazione stagionale. Difensore moderno dotato di ottimo fisico ed eccellente colpo di testa. Il Bologna dovrebbe fare un campionato di sofferenza, ma per il fantacalcio, Marios, può essere una scommessa con buoni voti e qualche gol in canna. Rischio calcolato.


Il rischio

glikKamil Glik (Torino)

Lo scenario che si verificherà all’asta è che questo ragazzone polacco possa essere il più pagato della categoria difensori. I suoi gol li farà, li ha sempre fatti. Ma la media è 15 in 231 partite: uno ogni 22 match. I 7 in 32 dell’anno scorso non sono la norma. Occhio a non strapagarlo!


 

centrocampisti_fantacalcio

Le certezze

pogba_cenPaul Pogba (Juventus)

Difficilmente nell’asta ve lo lasceranno prendere a basso prezzo. Giovane, forte, prolifico, bello da vedere e con media voto da urlo. Responsabilizzato dal numero 10, prenderà in custodia anche qualche gol lasciato da Vidal. Dei centrocampisti puri (esclusi gli esterni d’attacco) è il migliore a calcio e a fantacalcio. Fenomeno.


nainggolan_cenRadja Nainggolan (Roma)

La sua crescita dopo il passaggio alla Roma è stata esponenziale. Difende e attacca quasi alla stessa maniera. I gialli sono diminuiti e i gol aumentati. Media voto pazzesca. Qualche anno fa i meno competenti potevano considerarlo un centrocampista difensivo o uno di quelli da tagliare. Oggi è una certezza. Solidità.


fernando_cenFernando (Sampdoria)

Gioca da vertice basso e quindi non dovrebbe segnare tanto. Ma a pallone sa giocare, e bene. Inoltre calcia le punizione con cognizione di causa. In pochi lo conoscono e può essere una certezza sia per le presenze che per i bonus da palla inattiva. Prospettiva.


La scommessa

allan_cenAllan (Napoli)

104 partite in Serie A, un gol. Dovrebbe essere il primo da non prendere, a guardare questi numeri. Ma ci sono cose da dire. È il miglior recuperatore di palloni puro della Serie A, quindi la media voto sarà alta. All’asta lo dovreste prendere con poco e sarà sempre titolare. In più i gol aumenteranno. Può essere un grande affare.


Il rischio

marchisio_cenClaudio Marchisio (Juventus)

È uno dei più forti centrocampisti del campionato, ma qui servono i bonus e aldilà della media voto non ne può garantire molti: 9 gol nel ’12, 6 nel ’13, 4 nel ’14 e 3 con Allegri l’anno scorso. Da mezzala. Senza Pirlo farà regia, attaccando meno. Il rischio è pagare tanto il nome senza i bonus adeguati. Ottimo a calcio, meno a fantacalcio.


 

attaccanti_fantacalcio

Le certezze

bacca_attCarlos Bacca (Milan)

Se il Milan volerà, lo farà anche Carlos Bacca. Guizzi, velocità, talento. Nelle ripartenze di Sinisa può essere un’arma devastante ma sa giocare bene anche in area di rigore. Vendeva il pesce solo pochi anni fa, è diventato fortissimo in poco tempo grazie alla sua grande velocità. Ostrica.


mandzukic_attMario Mandžukić (Juventus)

Non è bello ciò che è bello, ma è bello il +3. E Mandzukic in fatto di gol è sempre stato una certezza. Non sarà mai elegante come Ibra o coordinato come Higuain, ma 183 volte in carriera ha gonfiato la rete e continuerà a farlo a ripetizione. Specialmente giocando nella Juve. Sicurezza.


icardi_attMauro Icardi (Inter)

Come finalizzatore è il numero uno. Anche più cattivo di Higuain. Mancini gli sta insegnando a diventare completo, a dialogare, a crescere. Vede la porta come nessuno e, con l’organico migliorato, può solo crescere per rendimento e numero di gol. Lo giocherei capocannoniere. Topscorer.


La scommessa

barnardeschi_attFederico Bernardeschi (Fiorentina)

Zero feeling con Montella, tantissimo con Pauolo Sousa. Il debito con la fortuna lo ha pagato caro l’anno scorso. Ora è pronto a esplodere come già fatto vedere meravigliosamente a Crotone. Talento vero, che non dovrebbe costare tanto. Affare sicuro.


Il rischio

gabbiadini_attManolo Gabbiadini (Napoli)

Livello del piede sinistro elevatissimo. Carattere particolare. In un attacco dove c’è così tanta qualità può soffrire la concorrenza, specialmente se non aiutato dal suo entourage (vedi polemiche recenti). Higuain e Callejon, oltre a Mertens e Insigne, garantiscono concorrenza e incertezza. Occhio a non svenarsi. Pericolo dentro e fuori.