Si voleva il liberi tutti, il sorteggio-champagne e senza freni. E così è stato. La Serie A comincia coi botti in un periodo in cui il mercato sarà ancora aperto. Fiorentina-Milan aprirà col botto il campionato 2015-2016 già alla prima giornata. Una prima giornata con test a Verona per la terza Roma di Garcia, e con la Juve che avrà la prima in casa contro l’Udinese, proprio come un anno fa.

Ma non è la prima giornata ad essere incredibile quanto seconda e terza. Roma-Juventus è il clou della seconda giornata, appunto. Ancora con tanto caldo, il mercato aperto e le Nazionali sullo sfondo. Insomma, chi dovesse soccombere potrebbe – nelle ultime ore di mercato – pensare di aggiustare eventuali errori. Magari utile magari no, certamente un unicum. Perché di solito così presto era rarissimo vedere grandi partite. C’era stato un derby di Milano (colorato di nerazzurri) alla seconda, ma adesso dopo Fiorentina-Milan e Roma-Juventus ci sarà proprio quel derby alla terza. Il derby delle milanesi che provano a rinascere e tornare in Europa. Se ne è già giocato uno, vinto dal Milan con un gol surreale di Mexes, ma era amichevole ed estivo. Quello del 13 settembre sarà diverso, con un clima, un ambiente e un peso diversi.

Certo è che ci sarà da divertirsi in una Serie A così: con la Juve modificata e tutta da scoprire, la Roma da lavori in corso visto che deve quasi iniziare ancora il mercato, il nuovo Napoli di Sarri e le milanesi rivoluzionate. Fiorentina e Lazio da verificare e le genovesi che proveranno a ripetersi. Palermo, Torino e Udinese che proveranno a inserirsi, il Bologna ritornato dove merita, il Verona dei bomber che ci proverà e una grande lotta salvezza. Con Carpi e Frosinone che molti danno per spacciate, ma che sull’entusiasmo del primo anno in A, potranno e vorranno stupire. Dalla prima all’ultima. Tutto d’un fiato e anche col finale divertente. Ultima giornata con Juve contro Samp, Milan contro Roma e Fiorentina contro Lazio. Tanta roba!

Buon divertimento