Sky e Mediaset hanno vissuto un’estate a suon di comunicati, acquisizioni di diritti Tv e promesse. L’ultimo smash è di Mediaset Premium, che ha preso in esclusiva la Ligue 1 francese e la Scottish Premiership. Tra tutti, sicuramente i meno attraente dei principali campionati europei. Anche se, in fin dei conti, poter ammirare il Paris Saint-Germain degli ex italiani Cavani, Thiago Silva, Pastore e Ibrahimovic non è poi cosa da poco. Il campionato scozzese invece propone la dittatura del Celtic e un totale di 12 squadre che si danno battaglia, playoff compresi. Qui trovi lo spettacolo e tanti gol, forse, ma non certo grossa competitività. Il primo appuntamento della Ligue 1 è per venerdì 7 agosto con Lille-PSG. Per chi è in astinenza da calcio, niente paura: già il primo agosto c’è Celtic-Ross County. E il giorno dopo Dundee Utd-Aberdeen.

Certo, Mediaset Premium il colpaccio lo aveva fatto in precedenza, accaparrandosi per tre anni i diritti della Champions League, dopo aver dovuto elemosinare per parecchie stagioni ciò che Sky lasciava. Gli abbonati, per poter vedere la Coppa dalle grandi orecchie dovranno pagare 36 euro al mese. Ma quanto ha speso Premium per aggiudicarsi la Champions in esclusiva? Ben 700 milioni di euro, una cifra altissima che ha messo fuori gioco Sky, causando la rottura tra i due colossi televisivi.

Nel comunicato diffuso da Cologno Monzese si legge che “con queste nuove acquisizioni, l’offerta calcistica di Mediaset Premium si conferma la più competitiva perché l’unica in grado di garantire per i prossimi tre anni, ai propri abbonati, una settimana di calcio top”.

Le cose non stanno proprio così, considerato che Sky ha l’esclusiva di tutto il resto. A cominciare dalla Serie A, mentre Mediaset ha solo 8 squadre. Tutta la Serie B. E poi: Liga spagnola, Bundesliga, Premier League inglese (si comincia il 7 agosto), Europa League, Eredivisie olandese, FA Cup inglese, i match delle qualificazione a Euro 2016 (tranne le gare dell’Italia, di proprietà della Rai). L’emittente di Murdoch, subito dopo aver acquisito i diritti Tv del campionato di Messi e rivali faceva notare che “con l’acquisizione della Liga spagnola in esclusiva per i prossimi tre anni da parte di Fox Sports HD (canale 206 di Sky), sale a 2.000 il numero di partite che Sky trasmetterà in diretta nel corso della stagione calcistica 2015/2016 che sta per iniziare. E ben 1.745 saranno in esclusiva, a conferma della ricchissima offerta di calcio, che si conferma ancora di più la più esclusiva di sempre”.

Colpi di comunicati, insomma. Chi avesse entrambi gli abbonamenti, avrà solo l’imbarazzo della scelta. Il lunedì c’è il posticipo di B e il Monday Night inglese, il martedì e il mercoledì le partite di Champions League delle italiane (Juventus, Roma e Lazio, al momento) e non solo. Il giovedì ecco tutta l’Europa League. Il venerdì prima abbuffata del weekend: anticipo francese, anticipo di B, anticipo di Bundesliga. Il sabato ecco il resto della Serie B italiana, la Premier, il campionato tedesco e l’anticipo di quello spagnolo, oltre naturalmente ai due anticipi della massima serie italiana. La domenica, poi, tutto lo spettacolo della Serie A e gli altri principali tornei calcistici europei.

Il Risiko delle Tv italiane ha tenuto tutti con il fiato sospeso, manco fosse il trasferimento di Ibrahimovic al Milan. Le due avversarie sono tutte e due soddisfatte, ma solo il verdetto del campo dirà chi si è rinforzato maggiormente.

SIMILAR ARTICLES