Si ricomincia con la sensazione che sarà ancora una volta Barcellona contro Real Madrid. O, se preferite, Leo Messi contro Cristiano Ronaldo, i due campioni che si spartiscono trofei di squadra e premi individuali. La Liga spagnola riparte a caccia di un equilibrio che pare mancare quasi sempre (se escludiamo l’affermazione dell’Atletico Madrid due anni fa). Riparte con il Barça campione d’Europa e il Siviglia vincitrice dell’ultima Europa League. Quindi, da campionato più difficile d’Europa. Ma quali sono i 10 motivi che ci spingeranno a seguire il torneo spagnolo fino a primavera inoltrata?

BARCELLONA vs REAL MADRID

Ci ripetiamo, ma il duello è sempre questo. Il blocco del mercato non pare particolarmente importante per i blaugrana, che pochi mesi fa a Berlino hanno alzato la Champions e il Triplete, e che ripartono con il tridente delle meraviglie: Messi-Suarez-Neymar. Potenza di fuoco devastante. Qualche dubbio in difesa, dopo gli otto gol presi in due impegni ufficiali.

Dubbi che peraltro riguardano pure la squadra di Cristiano Ronaldo. È arrivato Kovacic, ma saprà finalmente esplodere? Vero che la Casa Blanca ha tanti altri campioni, ma vogliamo parlare di Rafa Benitez in panchina? L’uomo di coppe, in campionato non è un mago. E rispetto a Carlo Ancelotti pare un passo indietro.

FC Barcelona Barca s Javier Mascherano l and Real Madrid s Karim Benzema during La Liga match Mar


CR7 vs MESSI

Loro sono i due protagonisti indiscussi. Portogallo contro Argentina. Se non ci pensano loro a risolvere le partite, diventa dura. Segnano valanghe di gol e andranno a caccia di nuovi record personali. La classifica marcatori è sempre affar loro. Stiamo parlando di Cristiano Ronaldo e Leo Messi.

imago09410245h


ADDII STORICI

Come sarà il Real senza Casillas? E il Barcellona senza Xavi? Hanno cambiato vita. Erano i leader indiscussi in spogliatoio. Se il portiere madridista aveva perso qualche colpo negli ultimi anni, il centrocampista era il geometra catalano. Non ci saranno. E la Liga perde due personaggi. Due che, senza di loro, pare quasi un altro campionato. Ma tant’è: le bandiere si accantonano sempre di più. Per i dollari americani, per gli sceicchi o perché i tifosi sono ingrati nei tuoi confronti.

Madrid Spain SPAIN Madrid Real Madrid s Spanish goalkeeper Iker Casillas during the Spanish Le


IL RITORNO DI RAFA

Benitez torna in Spagna per fare capire ai suoi connazionali che è un altro. Che non è quello buono a vincere solo in coppa. Torna alla guida di una Ferrari, dove non può fallire. Basti vedere il suo predecessore: Carletto ha regalato la Decima, ma non è bastato. Rafa passa da Higuain e Hamsik a Ronaldo e James Rodriguez. Saprà far convivere tanti campioni senza scontentarli? A Napoli se l’è cavata mica tanto bene.

Rafael Benitez manager of Real Madrid during the Audi Cup Final played at the Allianz Arena in Munic


LA RINASCITA DI IMMOBILE?

Tra i bomber la Spagna avrà pure Ciro Immobile. Dopo una stagione negativa al Borussia Dortmund, l’ex capocannoniere italiano ci riprova con il Siviglia. Un’occasione unica per rilanciarsi anche a livello europeo. La partenza è stata abbastanza buona. Il primo obiettivo è conquistare spazio, poi naturalmente fare il suo dovere: segnare. Da queste parti, in Spagna, ricordano un certo Christian Vieri. Dall’Italia è arrivato pure Rami e poi c’è un certo Konoplyanka. Se gli andalusi fossero la vera sorpresa della stagione?

Ciro Immobile Sevilla Roma 14 08 2015 Stadio Olimpico Football Calcio 2015 2016 AS Rom FC Sevilla


SIMEONE CI RIPROVA

Un anno di elogi, un anno difficile. Diego Simeone prova a fare di nuovo la faccia cattiva con un Atletico Madrid rinnovato in attacco. Partito Mandzukic, al Vicente Calderon è approdato Jackson Martinez, strappato sul suono della sirena al Milan. L’attaccante ex Porto ha tutto ciò che serve per continuare a segnare e impensierire magari i due bomberoni. In difesa, dalla Fiorentina è arrivato Savic a sostituire Miranda. E tutti si aspettano la definita consacrazione di Griezmann.

Arrival of Atletico de Madrid at Saga airport In this picture Simeone xDIEGOxGxSOUTOx PUBLICATION


VALENCIA OUTSIDER

Quale ruolo giocherà il Valencia in questa Liga 2015-16? Il pre-campionato non è stato tanto incoraggiante, ma in molti sono pronti a scommettere su questa squadra. In attacco sono arrivati Zakaria BakkaliSanti Mina. Basteranno per dare fastidio alle primissime e puntare, se non altro, a uno dei primi quattro posti che garantiscono la Champions? La perdita di Otamendi in difesa è grave, ma i 40 milioni incassati potrebbero servire a fare ancora qualcosa di importante sul mercato.

Aktuell Fußball Testspiel FC Valencia AS Rom Naranja Trophy match between Valencia and Roma In t


EIBAR IN… VERDI

Oltre a Immobile, potremo goderci in Spagna anche Simone Verdi. A 21 anni, cercherà di far emergere la sua classe in una squadra di bassa classifica come l’Eibar. L’ultima stagione a Empoli, ora una sorta di prova di maturità lontano dall’Italia. Da queste parti lo attendono come uno dei potenziali talenti giovani della Liga. Troppa pressione? Forse no, per uno che era già abituato a sudare per la salvezza.

Simone Verdi ITA JUNE 24 2015 Football Soccer UEFA Under 21 European Championship EM Europ


A BILBAO SOGNANO

Quattro schiaffi al Barcellona sono un sogno divenuto realtà. A Bilbao, però, ora non vogliono fermarsi. L’Athletic, da troppe stagioni in posizioni di anonimato in Spagna, prova a rinverdire i fasti di un tempo: 8 titoli, 23 coppe nazionali, 1 Supercoppa di Spagna. Tutti i Paesi Baschi spingono la formazione di Valverde. Se il buongiorno si vede dal mattino, quest’anno a San Mames sarà durissima per tutti. E con un Aduriz così…


GRANADA MADE IN ITALY

La famiglia Pozzo e il Granada. Pur avendo perso Murillo, l’entusiasmo non manca. E un altro pezzo d’Italia in Liga si farà guardare da tutto il mondo. È arrivato dall’Inter Khrin, che qui avrà la possibilità di giocare titolare. C’è curiosità, e non da oggi, per il progetto Granada. Squadra che anche in questo mercato è riuscita a non spendere neanche un euro, incassandone nove.